Aglianico Blog

Aglianico del Vulture a Vinitaly 2014, il mini-sito mobile aggiornato

Aglianico del Vulture a Vinitaly 2014, è un mini-sito mobile per cellulari iPhone e Android accesso ad Internet che aiuta a trovare le cantine che producono Aglianico del Vulture a Vinitaly, dal 6 al 9 aprile a Verona.

screenshot QR code

Link: http://www.aglianicodelvulture.net/vinitaly/

Aglianica Wine Festival 22-24 novembre 2013, Barile

Aglianica 2013

Torna "Aglianica Wine Festival" , un importante momento di incontro e confronto tra le realtà imprenditoriali "abili e capaci" del territorio che vogliono creare ricchezza, sviluppo e occupazione, attraverso il binomio turismo-enogastronomia. Un momento di grande divertimento e spensieratezza ma anche di approfondimento sociale e culturale. Percorsi di educazione al gusto, seminari, degustazioni guidate, convegni ed eventi , un programma tutto dedicato all'Aglianico e al suo mondo. L'edizione 2013 si vestirà di una nuova cornice, ancora più gustosa ed intrigante accogliendovi, dal 22 al 24 novembre, presso gli storici ed affascinanti ambienti del Convento Wine space a Barile.

Venerdì 22 novembre 2013

Ore 18:00
Inaugurazione: apertura stand espositivi/ mostre/ animazione

“DegustArte”
Estemporanea di pittura “ a cura dell'Associazione “pietre volanti”
Piccola collettiva di artigianato artistico sotto i portici

“Enoteche”
Enoteca dell’Aglianico del Vulture DOCG
Enoteca Mondo Aglianico: Taurasi DOCG e Taburno DOCG
Enoteca regione ospite

“Go Wine Bar”
“Moscato sotto le stelle”: grandi etichette in degustazione per conoscere i diversi volti di un grande vino

“Il mercatino”
Spazio degustazione dove potrete gustare ed acquistare formaggi, salumi, dolci e tutti i meravigliosi e prelibati prodotti della nostra terra

“La galleria dell’Aglianico”
Dove potrete incontrare e conoscere i grandi wine makers del vino lucano

Ore 19:00

“I Laboratori”
Aglianico del Vulture il gusto del sud dedicato all'Aglianico del Vulture e alle altre DOC della Basilicata.
Emozione birra - Accompagnati dal maestro birraio Vito Pagnotta i presenti avranno l’occasione unica per scoprire tutti i segreti della preparazione, della degustazione e dell’abbinamento della birra artigianale; a cura di Slow Food

“Aglianica Restourant” (apertura 20.00 – 24.00)
Spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l'Aglianico.

Ore 22:30

Convento in …...... “ Poesia & Musica”:
Con Mimmo Sammartino

Ore 24:00
Chiusura

SABATO 23 novembre 2013

Ore 18:00
Apertura stand espositivi/ mostre/ animazione

“DegustArte”
Estemporanea di pittura “ a cura dell'Associazione “pietre volanti”
Piccola collettiva di artigianato artistico

“Enoteche”
Enoteca dell’Aglianico del Vulture DOCG
Enoteca Mondo Aglianico: Taurasi DOCG e Taburno DOCG
Enoteca regione ospite

“Go Wine Bar”
“Moscato sotto le stelle”: 100 etichette in degustazione per conoscere i diversi volti di un grande vino

“Il mercatino”,
Spazio degustazione dove potrete gustare ed acquistare formaggi, salumi, dolci e tutti i meravigliosi e prelibati prodotti della nostra terra

“ Galleria dell’Aglianico”
Dove potrete incontrare e conoscere i grandi wine makers del vino lucano

Ore 19:00

“I Laboratori”
Mondo Aglianico
dalle colline dell’Ufita e di Taurasi, dalla valle del Taburno e dal Vulture, interessante confronto fra le migliori espressioni territoriali di questo formidabile vitigno, per capire le loro specificità; a cura di Slow Food - condotte Vulture, Taurasi, Taburno.
Buono...non lo conoscevo!
una selezione di 4 vini rossi autoctoni di diverse regioni italiane, da scoprire e apprezzare a cura di Go Wine, conduce Massimo Corrado (Go Wine)
Aglianico del Vulture il gusto del sud dedicato all'Aglianico del Vulture e alle altre DOC della Basilicata. Conduce Pasquale Porcelli (Winesurf - consigliere naz. ONAV)

“Aglianica Restourant” (apertura 20.00 – 24.00)
Spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l'Aglianico.

Ore 22:00

Convento in …....... “ Jazz & Wine”:

“Aglianica Coktail”
Il saluto di Aglianica a tutti i suoi visitatori con un'originale interpretazione di questo impareggiabile vino nel mondo degli aperitivi.

Ore 24:00
Chiusura

DOMENICA 24 novembre 2013

Ore 11:00
Apertura stand espositivi/ mostre/ animazione

“DegustArte”
Estemporanea di pittura “ a cura dell'Associazione “pietre volanti”
Piccola collettiva di artigianato artistico sotto i portici

“Enoteche”
Enoteca dell’Aglianico del Vulture DOCG
Enoteca Mondo Aglianico: Taurasi DOCG e Taburno DOCG
Enoteca regione ospite

“Aglianica Coktail”
Il benvenuto di Aglianica a tutti i suoi visitatori con un'originale interpretazione di questo impareggiabile vino nel mondo degli aperitivi.

“Aglianica Restourant” (12.00 – 15.00)
spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l'Aglianico.

“Go Wine Bar”
“Moscato sotto le stelle”: 100 etichette in degustazione per conoscere i diversi volti di un grande vino

“Il mercatino”,
Spazio degustazione dove potrete gustare ed acquistare formaggi, salumi, dolci e tutti i meravigliosi e prelibati prodotti della nostra terra

“ Galleria dell’Aglianico”
Dove potrete incontrare e conoscere i grandi wine makers del vino lucano

“Aglianica Restourant” (apertura 20.00 – 24.00)
Spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l'Aglianico.

Ore 19:00

“I Laboratori”
Aglianico del Vulture il gusto del sud
dedicato all'Aglianico nelle sue diverse declinazioni; a cura di Go Wine, conduce Massimo Corrado (Go Wine)
Formaggi: alla ricerca della diversità - Tutto sui formaggi: le tipologie casearie, la tecnica, la stagionatura, gli abbinamenti; a cura di Slow Food , conduce Roberto Rubino (Anfosc)

Spirito diVino, sigaro & cioccolato dedicato alla conoscenza e alla degustazione del sigaro italiano per eccellenza e della grappa in abbinamento al cioccolato di Modica attraverso un viaggio olfattivo e sensoriale; conduce Enzo Scivetti (Onav Puglia)

“Aglianica Restourant” (apertura 20.00 – 24.00)
Spazio ristorante, vera e propria oasi culinaria dove poter degustare prelibate ricette accompagnate da uno dei più grandi vini Italiani: l'Aglianico.

Ore 22:00

Convento in …...............“Radio Vulcanica”:
Radio Vulcanica presenta una programmazione musicale con i dj set di VARIV e la voce-speaker di FRANCESCA ROMANO in linea con lo stile e la qualità del suo festival. Un percorso sonoro che si snoda, con ascolti e commenti, attraverso grandissimi artisti internazionali fino ad arrivare ai grandi jazzisti italiani.

“Aglianica Coktail”
Il saluto di Aglianica a tutti i suoi visitatori con un'originale interpretazione di questo impareggiabile vino nel mondo degli aperitivi.

Ore 24:00
Chiusura

 

Sito: http://www.liberovino.it/

Anteprima dei Tre Bicchieri 2014 della Basilicata

Aglianico del Vulture Don Anselmo   ’09    Paternoster
Aglianico del Vulture La Firma   ’10   Cantine del Notaio
Aglianico del Vulture Re Manfredi   ’10   Terre degli Svevi
Aglianico del Vulture Titolo   ’11   Elena Fucci

 

Vedi:

http://www.gamberorosso.it/articoli/item/1018369-anteprima-tre-bicchieri-2014-basilicata

Ellenico: Una nuova festa dell'Aglianico del Vulture

2-3 novembre 2013, Rionero, Via Garibaldi presso Palazzo Giustino Fortunato 

La vendemmia è uno dei momenti più importanti del processo di vinificazione e consiste nella raccolta delle uve da vino. Quale sia il momento giusto per vendemmiare è difficile stabilirlo scientificamente. Di solito avviene quando le uve sono perfettamente mature e questo lo può stabilire solo un agronomo o un vignaiolo esperto, di quelli che passano le giornate in vigna con un occhio sul grappolo e uno rivolto al cielo per tenere d’occhio le condizioni ambientali.

E si terrà nel periodo della vendemmia dell'Aglianico del Vulture (tradizionalmente dalla seconda metà di Ottobre alla prima metà di Novembre) la prima edizione di “Ellenico", la festa dedicata al "rosso" più famoso della Basilicata.

Il viaggio di Ellenico avrà la durata di 2 giorni: sabato 2 Novembre e Domenica 3 Novembre.

L'evento si terrà a Palazzo Fortunato nell'ambito di due giornate dedicate alle grandi degustazioni di prodotti vinicoli e gastronomici, all'arte e alla musica.  Il convegno di presentazione, il winebar dell'Aglianico del Vulture, il mercatino dei prodotti tipici di qualità del Vulture, la grande cucina locale, i seminari di degustazione, le mostre d'arte, la poesia, la musica popolare, l'animazione in costume saranno gli ingredienti di due memorabili giornate- evento dove gli spettatori avranno la possibilità di vivere un'esperienza unica e coinvolgente con "l'Ellenico" come unico filo conduttore.

L'Aglianico del Vulture ben si sposa con i prodotti tipici di questa terra: ai legumi e ai funghi si accompagnerano le celeberrime castagne del Vulture, i derivati delle carni suine e il noto pecorino di Filiano dop, formaggio a latte credo di origini antiche, prodotto dai pastori durante la transumanza.

Ma non è tutto: Sabato 2 Novembre le scolaresche avranno la possibilità di conoscere da vicino il processo di vinificazione dell'Aglianico del Vulture attraverso un interessante laboratorio didattico tenuto da esperti del settore; Domenica 3 Novembre i partecipanti avranno la possibilità di imparare gli antichi impasti di piatti facenti parte della tradizione rionerese.

L'ingresso è gratuito.

 

Programma dettagliato:

Sabato 2 Novembre:

Ore 10:00 Laboratorio didattico con le scolaresche del comprensorio del Vulture. Ai ragazzi verrà spiegato il processo di vinificazione da esperti del settore.

Ore 18:00 Convegno sul tema: "Perché consoziarsi? L'Aglianico del Vulture e la necessità di fare <fronte comune>.

Ore 19:30 Apertura stand enogastronomici (Atrio Palazzo Fortunato – Preparazione di piatti della tradizione locale quali Lagan' e fasul, cingu'l co i vin cutt)

Apertura delle degustazioni nel wine bar

Apertura della mostra di artisti locali e non, dell'esposizione delle foto finaliste del concorso fotografico "Focus DiVitae" e del Museo dell'Aglianico del Vulture.

Ore 20:30 esibizione di artisti circensi (chiostro Palazzo Fortunato)

Ore 23:30 chiusura manifestazione

 

Domenica 3 Novembre:

Ore 17:00 "A scuola di cucina!" – Imparare a cucinare alcuni piatti della tradizione rionerese

Ore 18:30 Giochi popolari: corsa delle botti, spremitura a piedi nudi e taccaridd

Ore 19:30 Apertura stand enogastronomici (Atrio Palazzo Fortunato)

Apertura delle degustazioni nel wine bar

Apertura della mostra di artisti locali e non, dell'esposizione delle foto finaliste del concorso fotografico "Focus DiVitae" e del Museo dell'Aglianico del Vulture.

Ore 20:30 Apertura concerto di pizzica e taranta (chiostro Palazzo Fortunato)

Ore 23:00 Premiazione del concorso fotografico

Ore 23:30 Saluti e chiusura manifestazione.

 

Link: http://www.arcadiarionero.it/

Aglianico del Vulture premiato ad Asti

Asti, capitale del Monferrato e del vino, ha premiato quattro case vinicole del Vulture in occasione della quarantunesima edizione del Salone nazionale di vini selezionati “Douja d'Or”, tra le più prestigiose rassegne enologiche italiane.
L'Oraziano 2007 della casa Armando Martino di Rionero in Vulture si è aggiudicato l’Oscar Douja, il riconoscimento più ambito in quanto riservato ad un ristretto novero di vini capaci di riportare, nelle varie fasi di degustazione, valutazioni superiori ai 90/100 da parte delle 36 commissioni formate da oltre 250 esperti assaggiatori dell'Onav.
I premi “ordinari” sono andati all'Aglianico del Vulture 2007 “Pretoriano” (sempre di Martino), al “Gesualdo da Venosa” 2008 della Cantina di Venosa, a “La Firma” 2010 delle Cantine del Notaio di Gerardo Giuratrabocchetti (Rionero) e all’Aglianico del Vulture 2009 di “Vigne del Vulture” (Melfi).
“Questi premi confermano una volta ancora la collocazione dell’Aglianico del Vulture nella fascia alta dei vini di pregio italiani, coniugando tradizione e innovazione ma sempre nel pieno rispetto del territorio - sottolinea il presidente della Camera di Commercio di Potenza, Pasquale Lamorte –. Il Douja d’Or è il giusto riconoscimento al coraggio e alla tenacia dei produttori del Vulture che, nonostante le difficoltà del mercato e la persistente crisi globale, non rinunciano a proseguire sulla strada della qualità e anzi si adoperano, anno dopo anno, per migliorare gli standard già eccellenti del principe dei vini lucani“.

Fonte:

http://www.basilicatanet.it/basilicatanet/site/Basilicatanet/detail.jsp?...

Inaugurato Convento Wine Space a Barile

Lo scorso 5 luglio a Barile c’è stata l’Inaugurazione del Convento Wine Space, Tempio del gusto. Una struttura polifunzionale nata per promuovere la cultura del vino e della migliore enogastronomia lucana. Il Convento Wine Space è l'approdo naturale di Aglianica Wine festival, la casa ideale, che offrirà alla manifestazione, al compimento dei suoi 15 anni, una location stabile. Dopo aver "viaggiato" nelle principali città del Vulture, dunque, la fase migrante di Aglianica si chiude e inizia quelle delle "radici". Partner istituzionali sono il Comune di Barile e la Regione Basilicata. L'inaugurazione della struttura col tradizionale taglio del nastro si è tenuta alla presenza dell'architetto Donato Rondinella (ideatore di questo progetto), del Sindaco di Barile, dott. Giuseppe Mecca, del Sindaco di Rionero in Vulture e parlamentare, Antonio Placido, dei consiglieri provinciali Antonio Murano, anche vice Sindaco di Barile e Donato Sperduto di San Fele.La dott.ssa Giovanna Russillo, ha coordinato gli interventi nella presentazione dell'intero progetto durante la conferenza stampa. L'Architetto Donato Rondinella ha precisato: "questa struttura da oggi diventa il punto di riferimento di tutto il nostro territorio con la sua storia, la sua cultura e le sue tradizioni. Ben 5 aree compongono la struttura: Wine bar, Wine art,Wine event, Wine shop e Wine school. Il Wine bar con degustazione rappresenta un'alternativa al ristorante, la cantina offre una carta di grandi vini mentre il menù si presenta ricco ed invitante e comprende primi piatti,secondi, taglieri di formaggi e salumi ed altri prodotti tipici di eccellente qualità rigorosamente controllata con il contributo di Slow Food, verdure di stagione, frutta e dolci. Da gustare tutto l'anno in un'atmosfera familiare, calda ed elegante al tempo stesso.L'area Wine School attende i turist, gli esperti gastronomi ed appassionati di cucina per i corsi di enogastronomia regionale tenuti da importanti chef e wine makers. nello spazio wine shop sarà possibile acquistare i migliori prodotti della tradizione enogastronomica lucana e non solo. L'area wine art è un'ampia e luminosa galleria che si propone di promuovere l'arte in tutte le sue molteplici sfaccettature. Il Wine event offrirà serate dedicate alla lettura, alla musica, alla poesia, al teatro e alla comunicazione". Il consigliere provinciale e vice Sindaco di Barile, Antonio Murano ha aggiunto: "abbiamo voluto investire come Comune su questa struttura dopo la sua ristrutturazione avvenuta nel 2002 con fondi PIT. Ringrazio Donato Rondinella, una persona pacata, precisa e puntuale,a per aver creduto in questo progetto. Convento wine space rappresenterà una vetrina importante per tutta la zona". L'intervento di Gerardo Giuratrabocchetti, responsabile del consorzio PIF del Vulture ha sottolineato: "dei sogni si realizzano, questa struttura sarà uno strumento fruibile e servirà a far conoscere meglio il vino ed il suo variegato mondo, magari con la realizzazione di una mappa tematica sull'Aglianico, consultabile anche via on-line". Il Sindaco, dott. Giuseppe Mecca, ha tenuto a precisare: “ è un luogo di atmosfera e incanti. Da oggi questo convento è il luogo che celebra il vino, un grande amico dell'uomo,e il convivio".Le conclusioni affidate al Sindaco di Rionero in Vulture e parlamentare Antonio Placido: "una scommessa vinta dall'arch. Rondinella che con tenacia, ostinazione e pazienza ha raggiunto il suo obiettivo, la realizzazione di un contenitore poliedrico che ha superato tanti campanilismi.Ci stiamo avviando verso le città comprensorio, al di là dei confini dei singoli municipi. Se di questo se ne accorgesse anche la Regione Basilicata non sarebbe male. Questa struttura sarebbe stata anche la sede naturale dell'Enoteca Regionale". E' seguito un buffet dei prodotti preparati dal gruppo di lavoro della Cooperativa Forum Eventi. La visita alla mostra dell'artista Maria Luisa Ricciuti, pittrice, scultrice, scenografa (ha collaborato con Gae Aulenti all'allestimento della maquette dell'Operà nel Musèe d'Orsay di Parigi e per il palazzo Grassi di Venezia, ha collaborato con Carmelo Bene)ed il concerto di Simona Rizzi accompagnata dal gruppo rionerese Mr Grant Band ha concluso questa lunga giornata di inaugurazione del Convento Wine Space di Barile.

Fonte: Lorenzo Zolfo, Puglialive, http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=71315

Medaglia d’oro all’Aglianico del Vulture della Cantina di Venosa

L'Aglianico del Vulture della Cantina di Venosa alla ribalta internazionale. Alla XII edizione del concorso enologico internazionale "Selezione del Sindaco" organizzato dall'associazione nazionale Città del Vino e Recevin, il Carato Venusio del 2008 ha conquistato la medaglia d'oro.
“L'aglianico del Vulture – riferisce in una nota la Cantina di Venosa -  si è distinto tra le 1.242 etichette dell’unica rassegna vitivinicola internazionale, patrocinata dal ministero delle Politiche agricole e dall’Oiv-Organisation Internazionale de la Vigne e du Vin, che prevede la partecipazione congiunta dell’azienda produttrice e del Comune in cui sono localizzati i vigneti. Una perfetta sinergia tra pubblico e privato, dove il sindaco si unisce ai vignerons per fare da testimonial ai vini del proprio territorio, riservato a Docg, Doc e Igt. Oltre alla medaglia d'oro la Cantina si aggiudica anche una medaglia d'argento con il Terre di Orazio Dry Muscat.
Soddisfatto  Francesco Perillo, il presidente di Cantina di Venosa "R iusciamo a produrre vini di pregio utilizzando energia pulita e rispettosa dell'ambiente sfruttando fonti di energia rinnovabili. La premiazione avrà luogo a Roma in Campidoglio il prossimo 9 luglio”.

Fonte:

http://www.basilicatanet.it/basilicatanet/site/Basilicatanet/detail.jsp?sec=1005&otype=1012&id=2319482

 

Primo Vino Sostenibile 'Nocte 2010' Aglianico del Vulture D.O.C.

Comunicato Stampa

Vinitaly, Verona, Aprile 2013:”Sperimentazione e azioni commerciali”

L’Azienda lucana Terra dei Re ha presentato il Primo Vino Sostenibile “Nocte 2010” Aglianico del Vulture D.O.C.

Così Attilio Scienza, docente dell'Università di Milano e presidente delcomitato tecnico scientifico, ha anticipato la degustazione dei primi vini prodotti seguendo il protocollo Magis.

Magis è il primo e più avanzato esperimento sulla sostenibilità della vitivinicoltura in Italia, e uno dei più avanzati al mondo, come riconosciuto anche dall'OIV (Organisation International de la Vigne et du Vin), l'organismo delle Nazioni Unite che si occupa dell'innovazione scientifica e tecnica nel settore.

Per la prima volta, produttori di vino, comunità scientifica, enologi e industria lavorano insieme per migliorare la sostenibilità e la sicurezza del vino italiano nel modo più concreto, efficace e trasparente. 

Sul fronte della sostenibilità i risultati di Magis sono chiari: nei diversi anni di sperimentazione le aziende aderenti hanno registrato importanti risparmi di acqua ed energia, nonché di costi di gestione. 

Terra dei Re ha iniziato la sperimentazione mettendo a disposizione alcuni ettari di vigneto impiantato ad Aglianico.

Siamo in un’area del Vulture che la toponomastica fa risalire ai tempi delle guerre puniche e per questo denominata 'Querce di Annibale'. Qui pare che Annibale abbia organizzato il suo esercito per affrontare i Romani nella famosa battaglia di canne del 216 a. C.

La cantina Terra dei Re, con riferimento alla storia del vitigno e del territorio porta scritto nel proprio Dna l'innata predisposizione alla ricerca e innovazione. Collaboriamo, infatti, da diversi anni con l’Università della Basilicata nella ricerca sui lieviti autoctoni. Non sono mancati studenti laureandi che in vigna ed in cantina hanno svolto attività di tirocinio finalizzata alla tesi di laurea.

Nonostante il perdurare della crisi economica le vendite nel primo trimestre 2013 della Cantina Terra dei Re sono in crescita sia in volume che in valore.

Innovazione e azioni commerciali sono le prerogative per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissi. Con specifico riferimento all’export stiamo partecipando al progetto di supporto all’internazionalizzazione delle PMI agroalimentari della Basilicata, promosso da Total E&P Italia nel quadro delle attività di Sviluppo Sostenibile che la società petrolifera conduce nella nostra regione.

Un progetto al secondo anno di attività che attraverso un processo di selezione, formazione, organizzazione di BtoB e la missione di accompagnamento in Germania dello scorso Novembre, ci ha consentito di stabilire ad oggi rapporti commerciali con nuovi buyers tedeschi e di incrementare le vendite dei nostri prodotti.

Terra dei Re ritiene di voler continuare questo percorso insieme ad altre aziende agroalimentari lucane, affiancati da Total, credendo fortemente negli obiettivi di questo progetto.    

Aglianico del Vulture a Vinitaly 2013, il nuovo mini-sito mobile

Aglianico del Vulture a Vinitaly 2013, è un mini-sito mobile per cellulari iPhone e Android accesso ad Internet che aiuta a trovare le cantine che producono Aglianico del Vulture a Vinitaly, dal 7 al 10 aprile a Verona.

screenshot QR code

Link: http://www.aglianicodelvulture.net/vinitaly/

Le eccellenze dei vini nella Guide ai Vini di Puglia e Basilicata 2012

Parte Basilicata

La Firma, Aglianico del Vulture DOC 2009
  Cantine del Notaio

Carpe Diem, Aglianico del Vulture DOC 2006
  Consorzio Viticoltori Associati del Vulture

Bosco del Falco, Aglianico del Vulture DOC 2007
  Grifalco della Lucania

Oraziano, Aglianico del Vulture DOC 2007
  Martino Armando

Donpà, Aglianico del Vulture DOC 2009
  Regio Cantina

13, Aglianico del Vulture DOC 2007
  Vigne del Vulture

Fonte: http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=273&IDNot...

Condividi contenuti